2 aprile 2016

A thousand boy kisses di Tillie Cole. Recensione inedito


"Conoscevo un ragazzo, un ragazzo che ho amato con tutto il cuore, che mi ha detto che un solo momento può cambiare il mondo. Quel momento potrebbe rendere la vita di qualcuno infinitamente migliore o peggiore, basta un istante." Con queste parole introduco l’ultimo bellissimo romanzo di Tillie Cole: “A thousand boy kisses”. A soli pochi giorni dall'uscita il romanzo ha scalato le classifiche posizionandosi ai primi posti; è uno dei libri più venduti su Amazon. Su Goodreads è stato accolto con più di mille recensioni e la media dei giudizi è di cinque stelline. Che lettura meravigliosa!!! Che emozioni a non finire!!

Ho concluso il romanzo alcuni giorni fa fra singhiozzi e lacrime a cui non riuscivo  porre fine. Trovo che sia una delle storie più intense, struggenti e devastanti che abbia letto negli ultimi anni. Ti entra nel cuore  come soli pochi libri sanno fare. E' una di quelle storie che rileggeresti mille volte...‘un indimenticabile’. Racconta di un amore con la A maiuscola, quel tipo di amore che quando ti capita devi tenerti stretto, un dono raro e prezioso che non tutti hanno la fortuna di ricevere. Un amore incorruttibile, eterno, immenso. Il romanzo rientra nel target ‘young adult’ in quanto i protagonisti sono ancora adolescenti (nel  presente hanno entrambi diciassette anni), la storia però inizia con uno scorcio sulle loro vite dodici anni prima. Rune Kristiansen è norvegese, si è trasferito negli Stati Uniti (in Georgia) insieme alla famiglia. Rune è il nuovo vicino di casa di Poppy. E' il bellissimo ragazzo dai lunghi capelli d’oro e dalla bellezza straordinaria, con gli occhi azzurri del colore dell’oceano ma dallo sguardo immensamente triste. Quando Poppy entra nella sua vita spazza via ogni nuvola di tristezza, e da quell’istante Rune non potrà più vivere senza di lei al suo fianco. Diventano subito inseparabili tanto che lui non riesce a pensare ad una vita senza Poppy, lei lo rende felice, lo fa sentire finalmente vivo.


L’evento decisivo all’inizio del romanzo è la scomparsa della nonna di lei che, prima di morire, fa un dono alla nipote. Si tratta di un piccolo barattolo dentro il quale sono racchiusi piccoli cuoricini di carta su cui a Poppy è affidato il compito di annotare i suoi ricordi più preziosi; è il barattolo dei ‘thousand boy kisses’. Conterrà i baci che Poppy riceverà dalla persona che lei riterrà più importante nella sua vita, l’uomo che amerà e da cui sarà amata, che sarà un punto fermo nella sua esistenza. La persona che condividerà con lei gioie e dolori, e che qualunque cosa succeda non la abbandonerà mai. Rune capisce subito di voler essere quel ragazzo e suggella il suo amore con il primo bacio. Tutta la storia è scandita dai baci di Rune e Poppy, ogni bacio segna un passo importante nelle loro vite, un altro attimo vissuto da ricordare per sempre. E’ un ricordo delle tante avventure a cui insieme hanno preso parte, e di quelle che devono ancora venire, le avventure a cui non bisogna mai rinunciare. 


"Bacio trecentocinquantasette. Contro la parete di casa mia... quando Rune ha preso possesso del mio cuore". Rune si è fermato, in tensione, e io ho concluso la frase con, "e il mio cuore è quasi esploso per la felicità.” 

Il romanzo induce a riflettere sul messaggio che vuole comunicare l’autrice: la vita è un dono prezioso che non va sprecato. In quanto tale, va vissuta in ogni singolo istante e va assaporata senza il timore di affrontare nuove sfide. Ho dorato come l’autrice descrive il rapporto speciale che lega i due protagonisti e la devozione con cui Rune tratta Poppy. Ho sofferto tantissimo nel momento in cui ho scoperto che non avrebbero più potuto stare insieme, quando il padre di lui è costretto a lasciare con la famiglia gli Stati Uniti. Malgrado la lontananza, non passa giorno che Rune non pensi a Poppy, la sua anima gemella, la sua dolce metà, che non le scriva e che non voglia condividere con lei un momento importante della propria vita. Quando Poppy tronca il loro rapporto come Rune mi sono sentita tradita, ma ho subito pensato che ci dovesse essere una spiegazione. Poppy è una ragazza molto altruista che non ferirebbe mai i sentimenti di qualcuno, e non farebbe mai del male alla persona a cui vuole più bene al mondo, il suo Rune. E’ il motivo per cui il suo comportamento mi ha lasciata allibita. Ho compreso perfettamente lo stato d’animo di Rune anche se penso sia stata sbagliata la sua reazione. Quando ritorna in Georgia è irriconoscibile e non si comporta molto bene con Poppy. Ho aggrottato la fronte durante la scena del party.  Rune si è indurito dopo che Poppy lo ha abbandonato, ma è chiaro che i sentimenti che prova nei suoi confronti sono ancora intensi, anche se all’inizio prevale il risentimento, la rabbia. Lui si sente tradito e non si darà pace finché non avrà saputo da lei le ragioni che l’hanno spinta a prendere la decisione che lo ha tagliato fuori dalla sua vita. La rivelazione lascia il lettore ammutolito. Ho ammirato la forza d'animo di Rune che, pur essendo devastato, cerca di farsi coraggio, per Poppy, e il suo sostegno sarà fondamentale.


"Ti rendi conto di cosa provo per te?" Lentamente Scossi la testa, avendo bisogno di sentirmelo dire da lei. Si mise una mano sul cuore e l’altra sulla mia. Sentì il battito costante del suo cuore sotto il palmo della mia mano, il ritmo costante che diventò più veloce quando i miei occhi furono fissi su di lei. "E’ come la musica", mi spiegò. "Quando ti guardo, quando mi tocchi, quando vedo il tuo volto ... quando ci baciamo, il mio cuore suona una canzone. Canta che ha bisogno di te come ho bisogno dell’aria per respirare. Canta che ti adoro. Canta che ho trovato la parte mancante che combacia perfettamente con me".

Penso che l'autrice abbia avuto un grande coraggio ad affrontare un tema tanto difficile e svilupparlo fino in fondo senza il timore delle conseguenze (le reazioni dei lettori). E’ stata largamente ricompensata dalla valanga di giudizi positivi. Le ultime pagine sono state quelle più devastanti, drammatiche, sofferte. Dovevo continuamente fermarmi perché le lacrime mi appannavano la vista. Nella pagina dei ringraziamenti sono rimasta colpita dalle parole dell’autrice. Spiega che l’argomento trattato l’ha toccata da vicino, ha toccato la sua famiglia, i suoi genitori. Se in questo periodo siete un po’ tristi o giù di morale consiglio di mettere il romanzo in stand-by. Per quanto mi riguarda...dopo una lettura come questa ci vuole qualcosa di più soft, ho così deciso di cambiare i miei programmi optando per un romanzo un po’ meno impegnativo. 

Un bacio, Greta
Indimenticabile


Qui trovate il romanzo in inglese!!!




Potrebbe interessarvi anche questa recensione: 
(Cliccate sul titolo per leggerla)




8 commenti:

  1. ciao Greta che bellissima recensione sei sempre Bravissima complimenti Stella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stella, ti ringrazio per il supporto. Lo hai già letto?

      Elimina
    2. Ciao Greta certo mi sono precipita a leggerlo poi io ho un debole per i ragazzi nordici ahhhhh in questo periodo sono indecisa su cosa leggere aspetto l'ultimo di Sylvia Day Ps Hai visto la COVER del nuovo della Malpas Strepitosa Stella

      Elimina
    3. Ciao Stella, fammi sapere se ti è piaciuto!! Ho visto la cover della Malpas (bellissima!!!), ma non ho avuto tempo di parlarne sul blog. La presenterò anch'io perché sono una fan dell'autrice. Penso però che ormai tutti i blog italiani l'abbiano mostrata.

      Elimina
  2. Anche la tua devastante recensione fa piangere cara Greta.
    Finisce male, male vero? Domanda retorica. Tanto non lo leggerò mai...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Violet!! Posso solo dirti che la tua intuizione è corretta. Ps. il romanzo sta avendo molto successo...quindi chissà???

      Elimina
  3. Ciao Greta, volevo chiederti se il romanzo sarà disponibile anche in italiano
    -Kate

    RispondiElimina
  4. Ciao Kate! Non ancora. Che io sappia nessuna CE ha acquistato i diritti di questo libro.

    RispondiElimina