10 aprile 2017

Il mio sbaglio più grande di Penelope Douglas. {In anteprima} Recensione


Buongiorno, care amiche!
Sono sempre più convinta che i romanzi della Douglas dovrebbero essere accompagnati da un’avvertenza, che avvisi il lettore che possono creare dipendenza e forti crisi di astinenza. Mi considero 'Douglas dipendente' e non esiste più cura che possa guarirmi. «Il mio sbaglio più grande» mi ha completamente stregata, corrotta; ero talmente coinvolta dalla storia che credo di aver letto il libro in apnea. Non ricordo che un romanzo mi abbia appassionato così tanto.

Non saprei come definire questo libro, ma penso che non si possa etichettare come Dark romance. E’ una storia decisamente bollente con i tratti tipici di un erotic romance, c’è addirittura una scena di sesso che coinvolge i due protagonisti e la protagonista. Dalla Douglas non me lo sarei mai aspettato!! I contenuti e le situazioni sono molto espliciti e molto più crudi rispetto ai suoi libri precedenti. Alcune scene sono molto forti, adatte ad un pubblico adulto, consapevole, con situazioni crude e quasi claustrofobiche. Non mancano momenti di violenza che possono turbare il lettore ma, quando la tensione arriva al limite, l’autrice si blocca e non va mai ‘oltre’. Oltre mi sarei dovuta fermare e avrei dovuto interrompere la lettura. Dimenticate Tate, toglietevi dalla testa Jared, che a confronto pare un agnellino, perché questa è tutta un’altra storia. Erika “Rika” Fane, la protagonista, è una ragazza abituata ad una vita di privilegi e ad essere attorniata da persone che l’hanno sempre protetta, ma che allo stesso tempo l’hanno fatta sentire oppressa e soffocata: Sua madre, Trevor (il suo ex-fidanzato) e Noah (il suo migliore amico). Rika vuole ribellarsi, in quanto stanca di sentirsi un uccellino chiuso in gabbia. Tutti la considerano la ragazza ‘perfettina’ che non  trasgredisce mai le regole, ma dentro di lei è in atto un tumulto e un profondo senso di inquietudine.


Il desiderio di ribellione la spinge a trovare un modo per cacciarsi nei guai e sfogare l’energia repressa in tanti anni. Rita sta cercando l’adrenalina, il pericolo e vuole tuffarsi nell’ignoto. Vuole respirare a pieni polmoni la vita. Inoltre, spera di trovare la forza ed il coraggio per dimostrare a se stessa di potercela fare da sola. Decide così di allontanarsi da tutte le sue sicurezze per trasferirsi a vivere da sola in un’altra città. Lì nessuno la conosce e nessuno può proteggerla. Può contare soltanto su se stessa. Ma riuscirà ad mettere da parte le proprie insicurezze e a sconfiggere le proprie paure? Sarà messa a dura prova. I guai hanno un nome, si chiamano Michael Crist. “Michael Crist è il fratello di Trevor. Un po’ più vecchio, un po' più alto, e molto più intimidatorio. Lui e Trevor erano completamente diversi, e si odiavano. La gelosia di Trevor nei suoi confronti era presente da che lei ricordasse.” Michael, il protagonista, è il fratello maggiore del suo ex, che Rika ha lasciato non potendo ricambiare i sentimenti che lui prova. Lei è innamorata di un altro. 

Rika ha sempre avuto una cotta per il bel Michael, ma ha sempre pensato di non interessargli, che lui la trovasse banale, insignificante. Michael d’altro canto per tanti anni ha osservato Rika in disparte, bramandola, desiderandola disperatamente, ma non facendo mai una mossa. Il personaggio di Michael è DIVINO, ma allo stesso tempo DIABOLICO. In alcuni punti avrei voluto odiarlo, ma non ci sono riuscita. Lui è affascinante, eccitante, dominante e …CORROTTO. Non è un caso che abiti nello stesso palazzo in cui Rika si è da poco trasferita (è infatti il proprietario dell’attico all’ultimo piano), e ben presto scopriamo che fa tutto parte di un piano. Un piano di vendetta. Un piano diabolico che Michael ha studiato nei minimi dettagli insieme ai suoi amici, i membri della gang ‘i quattro cavalieri’. Loro sono Damon Torrance, Kai Mori, Will Grayson III, e avranno un ruolo fondamentale in tutta la storia. Il loro fine è quello di vendicarsi per quello che è successo anni prima e ritengono Rika responsabile. Mi ha incuriosito l’aspetto delle maschere. Quando i ragazzi sono in azione e portano a compimento i loro atti di bullismo, nascondono il loro volti dietro a maschere, per non farsi riconoscere. Insieme sono invincibili, impavidi, la loro forza deriva dal fatto che sono uniti. In quel momento le debolezze di ognuno svaniscono, e diventano un’unica persona. Quando sono in gruppo la gente li teme, e la loro presenza fa emergere le paure più recondite che si celano in ognuno di noi. Rika si dimostra una ragazza forte, coraggiosa, non si lascerà calpestare da nessuno di loro. Il romanzo è scritto dal punto di vista di entrambi i protagonisti e si sviluppa attraverso frequenti salti temporali. 


Alterna capitoli nel presente e nel passato. Nel passato torniamo indietro di tre anni, quando Rika era ancora sedicenne. Poco alla volta scopriamo cosa è successo e cosa ha scatenato l’odio nei suoi confronti. Perché Michael e i ragazzi vogliono spaventare e punire Rika? Cosa ha fatto di così grave da meritarsi tanto odio e da spingerli a volerla spaventare, ferire, e distruggere? Sembra impossibile che una ragazza come lei possa aver fatto del male ad un altro essere umano. Ad un certo punto, però, ho incominciato ad avere dei sospetti. Mi sono avvicinata a scoprire la verità. La Douglas nell’arco di tutto il romanzo si dimostra molto brava nel dosare sapientemente mistero, passione e sessualità. Uno dei passaggi che più mi ha colpito in tutto il libro è la scena ambientata nelle catacombe,  quando Michael, dopo aver bendato Rika, la conduce per mano nel luogo proibito. In quella scena traspare quanto sia intensa l’attrazione fra di loro e quanto costi ad entrambi trattenersi. Sempre all’interno della cripta, tre anni dopo, ha luogo una delle più belle scene  d’amore mai descritte. Ragazze, ho amato alla follia questo romanzo!! Se mi soffermassi a riflettere potrei trovare alcune imperfezioni e non una sola. Viene da chiedersi per esempio come Rika abbia fatto confusione su Kai, ma sono piccoli dettagli trascurabili e passano in secondo piano quando un romanzo è così bello. Prima di salutarvi, vi anticipo che l’argomento della mia prossima recensione sarà “Misconduct”, l’ultimo romanzo della Douglas. 

Baci. Greta
Indimenticabile




I sogni son desideri. Ma i miei incubi sono diventati la mia ossessione. Si chiama Michael Crist. È il fratello maggiore del mio ragazzo ed è come quei film dell'orrore che guardi coprendoti gli occhi. È bellissimo, forte, e assolutamente terrificante. È il campione della squadra di basket del suo college e ora è diventato un professionista. Non mi vede neppure. Ma io l'ho notato. L'ho visto, l'ho sentito. Le cose che ha fatto, i misfatti che ha nascosto. Per anni mi sono mangiata le mani, incapace di distogliere lo sguardo. Ora sono all'università ma non ho smesso di osservarlo. È un pessimo soggetto, e non so quanto ancora riuscirò a tenere segrete le cose che gli ho visto fare. Si chiama Erika Fane, ma tutti la chiamano Rika. È la ragazza di mio fratello ed è sempre in giro per casa nostra, sempre a cena con noi. Abbassa lo sguardo quando entro io, e quando le sono vicino è come pietrificata. Riesco sempre a percepire la sua paura, e anche se non possiedo il suo corpo, so di avere la sua mente. È l'unica cosa che voglio. Almeno finché mio fratello non si arruola, e io trovo Rika da sola al college. Nella mia città. Indifesa. L'occasione è incredibilmente allettante. Perché tre anni fa per colpa sua alcuni miei amici sono finiti in prigione, e ora sono usciti. Abbiamo aspettato. Siamo stati pazienti. E ora tutti i suoi incubi stanno per avverarsi.



Qui potete acquistare la vostra copia!







27 commenti:

  1. Wow, bellissima recensione. Mi hai fatto venire una voglia pazzesca di leggere questo libro!! Prego che una CE italiana, (forse la Newton?) si sbrighi a prenderne i diritti e pubblicarlo anche qui =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Fuxia Princess! Trovo che sia il romanzo più bello che abbia finora scritto l'autrice. La Newton non può lasciarselo sfuggire!!!

      Elimina
  2. ormai le CE italiane dovrebbero comprare a mani basse i libri di certe autrici perchè sono uno più bello dell'altro e soprattutto perchè noi povere italiane, in questo modo non dovremmo sempre aspettare i mesi prima di averli tra le mani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao francy-lovebooks! Hai ragione. Ultimamente la Douglas sta scrivendo dei romanzi uno più bello dell'altro. Poco alla volta li sto leggendo tutti. Ho già quasi concluso anche l'ultimo suo libro, "Misconduct", e pur non essendomi piaciuto come "Corrupt", è comunque molto bello. "Misconduct", come ho annunciato tempo fa, è già stato acquistato dalla Newton. :)

      Elimina
  3. Greta, Gretaaaaaaaaaaaaa!! Lo voglioooooo!! Tu pensi che lo porteranno in Italia? Io credo di sì anche perché la Newton si sta molto attivando con i dark.
    La storia mi piace tantissimo. Lo voglio leggere ora :'(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Violet!!Sono convinta di sì. Ps. Come ho scritto non è tanto dark...:)g

      Elimina
  4. Oh mi dio Greta miai sta maledettamente convinta ! voglio leggere questo libro come anche Misconduct !
    Come te io sono una Douglas dipendente da anni ormai !
    Hai qualche notizia sull'acquisto da parte della Newton??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia! Questo romanzo è il mio preferito della Douglas. Ps. Purtroppo no.

      Elimina
  5. Greta ma non puoi fare una recensione così dannatamente invitante su un libro nn ancora tradotto... lo voglioooooo!!!!!!!!!!!! Vict

    RispondiElimina
  6. ci sono notizie sull'uscita di questo libro ? grazie mille

    RispondiElimina
  7. Oddio Greta che recensione sensazione che hai scritto....mi hai messo addosso una voglia matta di leggerlo...non vedo l ora già mi sento adrenalinica ! Quando esce in italiano?😣

    RispondiElimina
  8. Oddio Greta che recensione sensazione che hai scritto....mi hai messo addosso una voglia matta di leggerlo...non vedo l ora già mi sento adrenalinica ! Quando esce in italiano?😣

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Patty, una casa editrice italiana ha acquistato i diritti di traduzione di questo romanzo, ma non so dirti quando verrà pubblicato. :)

      Elimina
  9. Non sono riuscita a capire una cosa : é AUTOCONCLUSIVO oppure no ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mirella, sì. Fa parte di una serie ma ogni romanzo è autoconclusivo.

      Elimina
  10. Ciao Greta,
    si sa se questo libro esce anche nella versione cartacea? speriamo di si...la Douglas mi piace molto.
    Baci Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara! Non ho ancora notizie della versione cartacea. ps. Considera che finora la Newton ha pubblicato tutti i romanzi dell'autrice in versione cartacea. Questo, a mio parere, è il romanzo più bello che abbia scritto l'autrice.

      Elimina
  11. Speriamo bene.Ho desiderato di leggere questo libro da quanto ho letto la tua recensione….e ho fatto i salti di gioia quanto ho saputo che arrivava in Italia… spero solo che non dovrò aspettare chissà quanto per il cartaceo.. come ho dovuto fare con il secondo e terzo libro della serie indebted di Pepper Winters....
    Baci Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Annuncerò quando esce la versione cartacea. :)

      Elimina
  12. Siiìì!!! Prossimo in lista.. in realtà nn vedo l ora di iniziarlo ma nn sono capace a sospendere una storia a metà!!!
    Ps greta ma il seguito della ultimo capolavoro di Gail McHugh... sai qlcs??? E soprattutto l hai letto??
    Baci, vict

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vict, intendi "Innamorata di uno sconosciuto"? Volevo leggerlo ma non l'ho fatto perché non si sa nulla del seguito (neppure in inglese!!!). L'autrice è scomparsa. :)

      Elimina
  13. Cosa??? Eh no! Non può lasciarci così.. .a me è piaciuto tantissimo!!!! Ero curiosa di sapere un tuo giudizio! Vict

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto che l'autrice ha avuto un grave incidente. Spero che in futuro riprenda a scrivere... ps. Il romanzo si conclude con un super cliffhunger?

      Elimina
    2. OMG!!Povera!!!
      Cmq si, ti lascia con il fiato sospeso... ma ne vale la pena! Vict

      Elimina
    3. E' il motivo per cui ho deciso di non leggerlo. Ho il timore che l'autrice non scriva il seguito....

      Elimina