10 giugno 2015

Recensione – “Sincerely, Carter” di Whitney G.


Buongiorno a tutte! 
Vorrei iniziare questa recensione dicendo che ho una grande stima per Whitney G., e sono diventata una sua grande fan dal momento in cui ho scoperto “Reasonable Doubt”. Avete presente quel romanzo con il protagonista più irriverente e antipatico (e super/mega stronzo) di cui vi abbia mai parlato? Sì, proprio lui…Andrew Hamilton! 

Eppure, malgrado il suo caratteraccio impossibile e i comportamenti parecchio discutibili, ho amato alla follia quel personaggio, tratteggiato meravigliosamente dalla penna sublime di Whitney Gracia Williams. Non mi stupisce che ogni suo libro arrivi in vetta alle classifiche e che i rating siano sempre così elevati! Whitney è una narratrice fantastica che con il suo  stile inconfondibile e totalmente additivo ti coinvolge come nessun’altra. Trovo, inoltre, che sia una delle poche autrici veramente complete e in grado di spaziare in qualunque genere dimostrandosi sempre all’altezza: dall’erotic romance ai massimi livelli del sopra citato “Reasonable Doubt”, a “Sincerely, Carter”, uno dei contemporary romance più romantici della storia. “Ho amato il protagonista Carter James. Sincerely, Greta.” Se siete delle inguaribili romantiche, non potete far mancare questo libro nella vostra libreria! E’ dolcissimo, frizzante, ironico e sexy da morire…non ve ne pentirete. “Sincerely, Carter” è l’ultimo romanzo che ha pubblicato (uno standalone), una storia bellissima sull’amicizia, l’amore, di due persone che sono sempre state amiche, ma che un giorno scoprono di essere innamorate l’uno dell’altra. Penso che sia il miglior romanzo finora scritto che affronti questo tema. 

La grande amicizia fra i due protagonisti, Arizona Turner e Carter James, risale alla quarta elementare (alla quinta direbbe Carter) e da quel momento sono inseparabili. Il loro rapporto è descritto come qualcosa di speciale e di difficile da comprendere, tanto che le persone che gli stanno attorno hanno sollevato dei dubbi sulla loro ‘amicizia’ e continuano a chiedersi se in realtà non stiano insieme. In effetti è strano che due amici abbiano una connessione tanto potente e siano così legati, come è strano che un uomo e una donna, che dichiarano di essere soltanto ‘just friend’, si confidino proprio tutto, anche i segreti più intimi. Carter e Arizona parlano di qualunque cosa, spesso di sesso o delle reciproche relazioni, che guarda caso sono sempre fallimentari. Ciò di cui non si rendono conto, però, è il motivo per cui le loro storie immancabilmente non funzionano. E’ stato pertanto divertente assistere ai primi segnali del loro cambiamento, quando entrambi incominciano a vedere l’altro sotto un’altra luce. Da quel punto in poi le scene che li vedono coinvolti diventano molto imbarazzanti, e si scatena un ciclone di ilarità senza fine. Assistiamo all’insorgere dei primi turbamenti, in cui entrambi si chiedono cosa stia avvenendo dentro di loro. Fino al punto in cui prendono coscienza di essere attratti l’uno dell’altra e, non riuscendo più a trattenere i loro istinti, la situazione precipita nella scena in cui si baciano. 


Ragazze, la scena del loro primo bacio al party è da fuochi d’artificio e squilli di trombe. E’ uno dei momenti più sensuali e intimi che mi sia capitato di leggere. C’è una chimica talmente esplosiva e un tale coinvolgimento da entrambe le parti che le pagine prendono fuoco. Ciò che mi è piaciuto di più in tutto il libro è l’umorismo; nel corso del libro diventa quasi contagioso e riesci a trattenere a stento le risate. Io spesso non ci sono riuscita e mi sono lasciata andare. Se siete in un luogo pubblico vi dovrete controllare o vi troverete a ridere a squarciagola, proprio come me, e rischierete di essere scambiate per delle pazze che hanno perso completamente il senno. Ci sono tanti momenti spassosissimi disseminati in tutto il racconto. Uno di quelli più divertenti è quando Carter, nel bel bezzo di uno dei sui appuntamenti amorosi, molla tutto per precipitarsi a soccorrere Arizona. Lui c’è sempre ed è sempre presente quando lei lo chiama. Quando Arizona ha bisogno di lui tutto il resto passa in secondo piano, e immancabilmente Carter, 'da bravo amico', si precipita a consolarla. E’ la spalla su cui lei può sempre piangere e sfogare i suoi dispiaceri, ma è anche la persona più importante nella sua vita. 

Voglio raccontarvi anche un’altra scena altrettanto spassosa. Mi riferisco a quando Arizona cerca di auto-convincersi che non sia normale avere come migliore amico un maschio, e inizia la sua disperata ricerca di una donna che possa assumere quel ruolo. Ricerca che finisce miseramente quando scopre che le ragazze cercano la sua amicizia per avvicinarsi al bel Carter e poi andarci a letto. Alla fine si deve accontentare della lunatica e poco affidabile Nicole, che la pianta in asso ogni volta che incontra lo sguardo di un bel ragazzo. Vorrei infine sottolineare un altro aspetto che ho apprezzato tantissimo in questo libro: l’originalità. Ho trovato molto originale come è impostata la storia, il modo in cui alterna gli avvenimenti del presente ai flash back dei primi anni in cui è nata l’amicizia fra Carter e Arizona. Questo ci aiuta a capire meglio come si sia consolidata nel tempo. I dialoghi e le lettere sono la ciliegina sulla torta, e contribuiscono a conferire dinamicità ad un racconto racconto già di per sé molto scorrevole. Concludo dicendo che “Sincerely, Carter” è stata per me una piacevolissima sorpresa e un’occasione irripetibile di puro romanticismo e di totale evasione. La temperatura che pervade il romanzo è caldissima e raggiunge picchi di calore in cui rischierete di ustionarvi. Ad un certo punto sentirete ribollire il sangue, ma allo stesso tempo vi sentirete sciogliere per i gesti di tenerezza di cui è capace Carter. Vorrei chiudere in bellezza con una bellissima citazione che ho estrapolato dal romanzo. In realtà ce ne sono tantissime, ma ho scelto questa che trovo molto significativa. E’ una frase presa dall’inizio , la cito: 


”Alcune cose arrivano nella tua vita per un motivo, 
alcune per una stagione, e altre per tutta la vita.” 

Basta capirlo prima che sia troppo tardi! 
Baci, greta

MOLTO BELLO

Vi interessa questo romanzo? ...lo trovate qui!!







4 commenti:

  1. speriamo che la newton Compton ne prenda i diritti sarebbe fantastico sono molto fiduciosa ciao Greta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, lo spero proprio!! Sono convinta che sia un romanzo che possa avere molto successo anche qui in Italia.

      Elimina
  2. Wow... concordo! Speriamo arrivi presto.. baci vict

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vict! Incrociamo le dita...

      Elimina